Cerca
  • robertaangotti

La magia del nucleo e il fascino del Monte Brè

È arrivata Théa, la cuginetta di Sofy, così decidiamo di fare i turisti insieme a lei e andare alla scoperta del Monte Brè.

Partiamo da Brè paese, dal sentiero che costeggia il Salotto Brè e ci lasciamo trasportare dalla sua atmosfera. Siamo subito accolti da opere d'arte che rendono la passeggiata una piacevole scoperta, è come se fossimo ad una mostra ma a cielo aperto (e diciamolo, anche più divertente soprattutto da fare con i bambini). Sofy cammina e corre, distratta e attratta dai colori e dalle opere che incontriamo lungo la via.

Troverete anche diverse fontane.


Le forme d'arte che incontriamo sono diverse l'una dall'altra, così come la mano e l'anima degli artisti che le hanno create. Passeggiare qui è davvero piacevole e tra l'altro è perfetto per improvvisare cacce al tesoro con i bambini.

PS una missione potrebbe essere: trova il Museo Wilhelm Schmid (che è ospitato all'interno della casa in cui ha vissuto il noto pittore).



Ma le opere d'arte, l'architettura tradizionale delle case, il ciottolato, il panorama, non sono le uniche meraviglie che incontrerete. Quello che mi è piaciuto molto è proprio l'atmosfera e l'aria che si respira camminando qui. E le persone: che meraviglia passeggiare e vedere persone che ti sorridono e ti salutano, tutte. Tutte le persone che abbiamo incontrato ci hanno sorriso e salutato. Ma non è solo questo, è la loro espressione, accogliente, come se ci conoscessimo. Penso che fa parte della magia dei nuclei. Nei centri città infatti non succede. Nessuno incrociato fra le vie ti saluta, forse ci sembrerebbe addirittura strano. Nei nuclei invece tutto è più famigliare, è casa.

Terminata la passeggiata ci facciamo una coccola prendendo un aperitivo al Salotto Brè, molto buono, guardare per credere :)

Carichi di energia decidiamo di affrontare la salita verso la vetta: una ventina di minuti tra scalini e salite, ma la soddisfazione di arrivare in cima merita la fatica. Ovviamente se volete farla con i più piccoli munitevi di marsupio, impossibile con il passeggino se non dalla strada che però è abbastanza stretta e poco piacevole visto anche il passaggio di auto. Altra possibilità super caratteristica è quella di raggiungere la vetta con la funicolare che potete prendere alla stazione di Cassarate o Suvigliana. Questo vi permette di muovervi tranquillamente con il passeggino ma noi consigliamo comunque il marsupio per affrontare i sentieri e i percorsi che troverete in vetta.

Una volta arrivati ecco quello che vi aspetta: un osteria (Osteria funicolare Monte Brè), un ristorante con terrazza panoramica (Ristorante Vetta Monte Brè), un parco giochi, diversi sentieri e un panorama spettacolare, il tutto a due passi dalla città.

PS c'è anche un'aula nel bosco molto recente e moderna.

Sazi della nostra passeggiata e dello splendido panorama torniamo in paese per concederci un pranzo al Grotto Castagneto, dove abbiamo mangiato molto bene e ci siamo rilassati all'ombra delle piante.

Per concludere in bellezza segnaliamo anche il parco giochi che si trova in fondo alla Via al Pozzo, attrezzato con area grill per chi desidera fare un picnic o una grigliata in compagnia.


17 visualizzazioni

©2020 di Sorprenditi